Top Applications, il concorso dedicato a chi sceglie e utilizza le carte
Fedrigoni per realizzare progetti grafici ed editoriali di pregio, è
giunto alla sua terza edizione. Anche quest’anno un’indipendente giuria
internazionale composta da esperti provenienti dal mondo del design
progettuale e teorico, del giornalismo e della docenza valuterà tutti i
lavori pervenuti.
I criteri adottati per la valutazione saranno:
l’originalità, la funzionalità e la cura della realizzazione.
Nove le categorie premiate. I partecipanti: Editori, grafici, aziende e
stampatori che abbiano realizzato lavori di pregio con le carte speciali
FEDRIGONI negli anni 2006/2007.
Termine ultimo consegna lavori: 31 maggio 2007.
Per ogni lavoro prescelto nella categoria di riferimento saranno premiati
tutti i soggetti coinvolti nella realizzazione: committente, creativo,
stampatore. I lavori avranno visibilità su importanti organi di stampa
specializzata internazionali, tra cui la rivista ArtLab Fedrigoni.
Bando, scheda di partecipazione ed iscrizioni su:
http://www.paperideas.it/topapplications.

Annunci

Campania, Piemonte e Toscana sono le prime Rappresentanze Ragionali dell’Associazione Italiana Editori, ospitando una struttura di decentramento operativo Aie. La decisione è stata presa dal Consiglio Generale dell’Associazione, in accordo con la volontà delle case editrici aventi sede nelle tre regioni in oggetto, che hanno anche eletto i loro delegati regionali: Mario Guida per la Campania, Walter Martiny (Centro Scientifico Editore) per il Piemonte e Mario Curia (Mandragora) per la Toscana. Le rappresentanze costituiranno gli “avamposti” dell’Associazione Italiana Editori sul territorio, partecipando a nuove iniziative di promozione, e contribuendo alla definizione delle politiche dell’Associazione evidenziando le peculiarità locali.

Ultreya, presente sul mercato da 15 anni nella progettazione di libri illustrati e di pregio pubblicati in coedizione con alcuni tra i più prestigiosi editori internazionali (Gallimard, Thames, Cerf, Hirmer, Nerea, Casariego, Braziller, Abrams) esce per la prima volta con il proprio marchio editoriale, in accoppiata con Itaca, editore e distributore. L’occasione è fornita dalla realizzazione del volume “Nascosto in prospettiva” di Giovanni Chiaramonte (che accompagna l’omonima personale ospitata a Padova fino al 3 giugno 2007, Museo Civico). Con questo volume Ultreya inaugura una serie di titoli dedicati alla fotografia (libri, saggi, cataloghi di mostre) che ne esporranno il marchio.
http://www.ultreya.it/

il progetto “Un libro e un volontario per amico” sviluppato dalle biblioteche Martini di Scandicci e dell’Isolotto del Quartiere 4 di Firenze all’Ospedale di Torregalli in collaborazione con l’associazionismo, la Regione Toscana e la ASL 10 si è arricchito di un’ulteriore iniziativa di promozione della lettura lo SCAMBIALIBRO
Scaffali di lettura libera con libri contrassegnati da un evidente adesivo colorato che diffonde l’iniziativa di lettura e le biblioteche pubbliche dell’area. Come per le iniziative di libero scambio-bookcrossing non ci sono registrazioni del prestito ma l’invito a restituirlo per far proseguire l’attività di lettura e la condivisione con gli altri cittadini-lettori.
I libri possono essere presi in lettura liberamente dai cittadini e riportati agli scaffali preposti.

Visita: http://www.liberweb.it

Imaginarium, l’azienda specializzata nell’infanzia e nel favorire i rapporti fra genitori e figli, lancia le ultime novità della propria linea Editoriale in occasione dell’edizione 2007 della Fiera Internazionale del Libro per Bambini di Bologna (24-27 aprile). Il progetto culturale di Imaginarium, nato in risposta alla necessità di educare i bambini fin da piccoli alla lettura e a familiarizzare con i libri, compagni indispensabili per la formazione umana dei bambini, è una delle linee di attività più profonde dell’azienda, che con i propri prodotti e servizi sostiene già molti aspetti della vita familiare. La presenza di Imaginarium all’edizione 2007 della Fiera Internazionale del Libro per Bambini di Bologna, la più importante manifestazione del settore, segna un ulteriore passo in avanti nella crescita dell’azienda a livello mondiale. Da oggi, infatti, per la prima volta nella sua storia, l’azienda venderà i diritti d’autore delle sue pubblicazioni a case editrici straniere, affinché le famiglie di tutto il mondo possano godere dei titoli di Imaginarium nelle proprie lingue.
Fonte TSBM

Le nuove tecnologie non sostituiscono il libro scolastico, ma poco a poco lo “affiancano” nella didattica e nell’apprendimento da parte dei ragazzi. E’ così che il libro mantiene la sua importanza ma viene affiancato sempre più dall’uso della Rete, con una progressiva integrazione dei contenuti del libro con l’uso di Internet anche per lo studio, soprattutto per le attività di ricerca e di approfondimento. È quanto emerge da un’indagine condotta da ACNielsen per conto dell’Osservatorio permanente dei contenuti digitali e BolognaFiere realizzata tramite “focus group” condotti su cinque fasce di utilizzatori di contenuti digitali (dai 13 ai 18enni, oltre a genitori 27-50enni) e presentata a Roma, nell’ambito del seminario “Digital generation 2.0: ragazzi, scuola, tecnologie” a Docet 2007. SI tratta dei primi risultati di un’indagine più complessa sugli atteggiamenti e sui comportamenti dei consumatori nei confronti delle nuove tecnologie digitali che verrà presentata il 9 Maggio a Roma -, fortemente connotato da una massiccia presenza di nuove tecnologie.
Fonte BSAA, e-duesse.it

Torino – Tre week end di appuntamenti con il giallo/noir ( 12-13 maggio ’07/ 26-27 maggio ’07/ 15-16-17 giugno 2007) daranno la possibilità a nuovi autori emergenti di essere pubblicati in un antologia che avrà per titolo “Parole di Piombo”.
Da sempre il giallo, nelle sue diverse espressioni (poliziesco, legal-thriller, noir ecc.), è il genere letterario più amato dai lettori. Concepire l’idea originale per una storia gialla e gestirla con logica e inventiva. Sviluppare un preciso programma narrativo senza lasciare nulla al caso. Tenere rigidamente ogni elemento sotto controllo affinché nulla resti in sospeso o inspiegato. Potenziare le tecniche narrative che già si possiedono, attraverso un vero e proprio laboratorio pratico il cui esito finale sarà un volume composto dai racconti dei partecipanti destinato alla pubblicazione: Antologia “Parole di piombo”.

Per informazioni e iscrizioni: http://www.salottoletterario.itinfo@salottoletterario.it. Sede del corso: Centro artistico e culturale Salotto Letterario, Via Sansovino 243/55 – Torino