Durante la «Festa del libro con gli autori» di Pordenonelegge.it. ha registrato oltre 100 mila presenze in città nell’arco dei tre giorni della kermesse del libro, ma con un notevole incremento di pubblico agli incontri.
Antonio Scurati nell’articolo su La Stampa Libri racconta Pordenonelegge.
“Il libro, se considerato come mero contenitore di parole, non è un oggetto più nobile o peculiare di altri. Si presta ad accogliere la varietà dell’umano in tutta la sua gamma e in tutta la sua estensione.
Vai all’articolo

Annunci

Dall’intervento di Sergio Fanucci, presidente AIE agli Stati Generali dell’Editoria, tenutisi a Roma il 22-23 Settembre

“La “mitica” Legge per il libro, che chiediamo da anni, e che dovrebbe raccogliere in modo organico le competenze relative all’editoria libraria oggi disperse fra diversi Enti e Ministeri. Vorremmo che fosse una vera e propria Legge-obiettivo che indichi i diversi ambiti di intervento delle competenze istituzionali, dei privati, della collaborazione tra pubblico e privato e che sia l’occasione per riordinare sistemi oggi farraginosi, dispersivi e inefficaci, con l’effetto di utilizzare al meglio le risorse disponibili”.

E’ quanto chiedono gli editori attraverso la sintesi del loro Manifesto presentata dal presidente del Comitato dei piccoli editori di AIE Sergio Fanucci in apertura della seconda giornata di lavori degli Stati generali dell’editoria 2006, le Assise del mondo del libro in programma a Roma.

Clicca per leggere tutto l’articolo
Download intervento Fanucci.pdf

Tutto da rifare!

27 settembre, 2006

Tuttodarifare
“Tutto da rifare” è il primo manuale che non spreca una riga: spiega per filo e per segno i dissesti ambientali e i loschi affari legati allo smaltimento dei rifiuti, rende chiara la trafila che segue il nostro sacchetto della spazzatura o il cassonetto del condominio, dal conferimento al prodotto riciclato.

Ma soprattutto fornisce gli strumenti per praticare un riciclo e un riuso intelligenti, e far passare le cose di mano in mano: dagli abiti agli oggetti di uso comune, decine di indirizzi di mercatini solidali, rigattieri e riparatori nelle principali città italiane. I prodotti riciclati più diffusi, le aziende che li producono e le mappe per fare “acquisti verdi” a livello personale, aziendale o come pubblica amministrazione.

Piccole illuminanti monografie: come allungare la vita degli oggetti, il riuso in informatica, le esperienze di baratto e di bookcrossing in Italia, l’Ecodesign e il riciclo come arte.

L’autore, Pietro Luppi, lavora a roma per l’associazione “Occhio del riciclone”
Per maggiori informazioni vai al sito dell’Editore Terre di Mezzo

Da venerdì 6 ottobre a lunedì 9, si terranno a Venezia quattro giornate ricche di incontri di presentazione di prodotti editoriali (libri, riviste, prodotti multimediali, …) dedicati al tema della pace. Il Salone dell’editoria di pace – che ha raggiunto quest’anno la sesta edizione – non è semplicemente un luogo in cui gli editori presentano i propri prodotti: la proposta di un libro è infatti anche un pretesto per incontrare il pubblico e sviluppare dibattiti e conferenze. "La centralità della pace verrà ribadita nel praticare quella che è la sua condizione naturale; il dialogo, il confronto, lo scambio".

In occasione del Salone verrà anche distribuito Progetto Arte – Journal 10, il magazine di Cittadellarte – Fondazione Pistoletto, durante il dibattito Variazioni Babeliche a cura di Luca Sossella, editore, sabato 7 ottobre alle ore 21.15.

Per saperne di più, vai al sito del Salone dell’editoria di pace.

Libri e produttività

18 settembre, 2006

L’espressione economia della conoscenza è sempre più presente nei dibattiti relativi alla competitività dei sistemi economici: sembra infatti indubbio che nel prossimo futuro la qualità delle risorse umane – che consta di preparazione e continuo aggiornamento – sarà il fattore fondamentale del successo di imprese e sistemi economici nazionali.

Ragazzachelegge Sono stati recentemente resi pubblici i risultati di un’interessante indagine svolta per conto dell’AIE (Associazione Italiana Editori) da un gruppo di lavoro coordinato da Antonello Scorcu (Università di Bologna) e Edoardo Gaffeo (Università di Trento). La ricerca aveva l’obiettivo di stabilire quale ruolo abbia la lettura nella determinazione della conoscenza che porta al successo di impresa.

I risultati hanno definito una mappatura del territorio italiano e risulterebbe chiaro come la variabile lettura di libri sia strettamente legata alla produttività regionale: sembra infatti che se le regioni meridionali avessero avuto la percentuale di lettura della Liguria (che nel periodo analizzato ha dimostrato il valore più elevato) la loro produttività sarebbe stata 40-50 punti percentuale più alta di quella attuale.

Da questo questito, e dai risultati della ricerca, parte l’edizione 2006 degli Stati generali dell’editoria, che si terrà a Roma, Sala dello Stenditoio San Michele a Ripa, il 21 e 22 settembre.

La Stampa e Creative Commons

18 settembre, 2006

La Stampa organizza domani 19 settembre un convegno sulla Conoscenza Libera, in collaborazione con il Politecnico di Torino e Creative Commons.

Durante la discussione, a cui parteciparanno tra gli altri Juan Carlos de Martin e Stefano Rodotà, verrà presentata l’iniziativa della Stampa Web di rendere scaribili in formato PDF i suoi prestigiosi inserti – TuttoScienze e TuttoLibri – sotto licenza Creative Commons.